"ALL'OMBRA DELLE CIMINIERE" DI GIOVANNI BORRELLO

E-mail Stampa PDF

pagg. 251 coll. Saggistica € 14,90

Isbn 9788875636845

ACQUISTA QUESTO TITOLO ADESSO CON SCONTO -15% + 1 LIBRO OMAGGIO

CLICCA SU: ALL'OMBRA DELLE CIMINIERE


IL libro: La centrale termoelettrica di Vado Ligure - Quiliano (Savona) è uno dei principali impianti industriali della Liguria. Entrata in funzione nel lontano 1970 non ha mai smesso di far parlare di sé negli ultimi quarant’anni a causa delle perplessità e dei dubbi sollevati da medici, scienziati e politici riguardo alla presunta fuoriuscita di elementi inquinanti dai fumaioli. Una questione calda, scomoda che ha spesso preso le sembianze di mera diatriba politica, ma che nella realtà coinvolge le vite di centinaia e centinaia di abitanti della provincia di Savona che respirano un’aria secondo molti inquinata all'inverosimile. Il libro cerca di ricostruire, con un linguaggio accessibile a tutti, i quarant’anni di storia della centrale, delle lotte contro l'inquinamento, delle ricerche atte a rilevare le quantità di inquinanti, delle rassicurazioni sulla salubrità dell’aria, delle incredibili contraddizioni tra schieramenti politici avversi. Ma non solo: in quanto “centrale in città”, cioè costruita a pochi passi da palazzine e caseggiati densamente abitati, l’autore ha anche cercato di ricostruire il paesaggio che si sarebbe potuto ammirare quarant’anni fa in quell’area oggi ingombra di serbatoi e trasformatori, con tanto di informazioni storiche inedite. Un'opera che, per la prima volta, porta il lettore a comprendere e conoscere tutte le varie fasi di quel “problema Vado” che ha imparato a conoscere negli ultimi anni grazie al massiccio interesse dei media per l'argomento. Dalla gestione ENEL all’attuale società Tirreno Power, dagli anni Settanta agli albori del nuovo millennio; una carrellata di informazioni ricostruite cronologicamente esupportate da documentazione giornalistica, scientifica e culturale in genere.

 

L’autore: Giovanni Borrello è nato a Savona nel 1990, socio dell'Istituto Internazionale di Studi Liguri, studente dapprima al Liceo Classico Chiabrera e attualmente all'Università di Genova ha sempre convissuto con l'immagine quasi materna della centrale di Vado. Poi, si sa, come per chiunque altro l’adolescenza va a colpire rapporti affettivi che fino a poco prima sembravano indissolubili e così... dopo letture, ricerche archivistiche e interviste supportate dal grande desiderio di comprendere la realtà dei fatti e dalle proprie conoscenze in campo storico, ha incominciato a mettere ordine nel caos di informazioni e interventi riguardanti la difficile questione della centrale, con la dedizione intraprendente dell’autodidatta e con la libertà di un giovane che non si sente frenato da credo politici.