PINO FLAMIGNI " C'ERA UNA VOLTA IL FERRARIS "

E-mail Stampa PDF

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Autore Pino Flamigni

Titolo  C'era una volta al Ferraris
Formato 12 x 19
ISBN  978-88-7563-314-1
Pagine  248
Prezzo € 5,90

ACQUISTA QUESTO TITOLO ADESSO CON SCONTO -15% + 1 LIBRO OMAGGIO CLICCA SU: C'ERA UNA VOLTA AL FERRARIS

OUA GHE SEMMO!
Finalmente! È venuto il tempo di tutto dimenticare.Dimentichiamo tribunali spicci. Giudici partigiani votati alla condanna facile. Dimentichiamo trasferte piene di dolore e di rammarico. Dimentichiamo arbitri prezzolati. Potentati iniqui.Presidenti millantatori che hanno tentato in tutte le maniere di seppellire il “Grifo”. Dimentichiamo trasferte in terre da sottosviluppo calcistico. Dimentichiamo torti, furti legalizzati, processi con condanne già scritte da tempo.
ORA SIAMO TORNATI!
Nunc est bibendum, nunc pede libero pulsanda tellus È tempo di far festa. È tempo di gioire. È tempo di letizia. Facciamo che tutto si colori di rossoblu, il “Grifo” è tornato ed ora siede col suo immenso blasone alla pari dei grandi. GRAZIE GENOA GRAZIE VECCHIO CUORE ROSSOBLU

Il libro. Sullo sfondo le vicende di Genova dal fascismo alla liberazione, dalla guerra alla ricostruzione, alla democrazia.
Un mondo di casa nostra con personaggi strani e veri come il Carubba, che traffica, gioca e vince con i defunti di Staglieno, il Batti eroe di guerra che pulisce i cessi e gli spogliatoi del "Luigi Ferraris", ma tiene la fissa, o l' "Angelo Bello" che dice di chiamarsi Juan Carlos Verdeal di Patagonia. Un commissario di polizia siculo-genoano, la trasferta in quel dell'Aquila per un indimenticabile Roma-Genoa, una strana bottiglia della Centrale del Latte dal collo largo, il Brutto Anatroccolo che diventa maestoso cigno durante un Genoa-Inter con aggiunta di visione Celeste.
Tutto questo in un libro scritto per i genoani scoglionati e depressi da tante delusioni e micranie che da sempre hanno mal sopportato i trionfi della Sampdoria.