"PERTINI" di Lucia Compagnino

E-mail Stampa PDF

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Autore Lucia Compagnino

Titolo  Pertini Presidente per sempre
Formato 12 x 19
ISBN  88-7563-090-9
Pagine  114, con 15 fotografie in b/n
Prezzo  € 4,10

ACQUISTA QUESTO TITOLO ADESSO CON SCONTO -15% + 1 LIBRO OMAGGIO CLICCA SU: PERTINI. PRESIDENTE PER SEMPRE

Sandro Pertini è l’uomo che ha fatto della politica uno strumento per parlare agli italiani in maniera diretta e coerente, al punto da diventare, a volte, anche un personaggio scomodo.

Le testimonianze, raccolte a Genova e in Liguria, contenute in questo libro vogliono tener vivo il ricordo di Pertini, l’uomo che ha rappresentato un modo nuovo di fare politica: lontano dalle doppiezze che il potere e la gestione della cosa pubblica inducono, ha sempre governato con rigore, sicuro che il fine mai giustifica i mezzi.

Il libro: Raimondo Ricci, presidente dell’istituto Storico della Resistenza della Liguria, ricorda “la sua indomabile volontà di combattente antifascista; mentre Jacometti suo compagno di prigionia durante gli anni di confino a Ventotene, lo ricorda con il soprannome di “l’uomo miccia”, proprio a causa del suo spirito.Fulvio Cerofolini, per anni compagno di partito e amico personale e Giordano Bruschi, all’epoca dirigente sindacalista CGIL testimoniano il continuo impegno politico di Pertini. Cerofolini ricordando tra i tanti episodi, il primo arresto a Stella nel ’25 per avere diffuso volantini antifascisti e il contributo dato da Pertini alla stesura della Costituzione nel 1946; Bruschi ricorda invece il famoso comizio del 28 giugno 1960, per impedire al governo Tambroni di tenere il congresso dell’MSI, comizio poi ribattezzato “del bricchetto” per il modo in cui Pertini infiammò la piazza ribadendo che Genova era e restava antifascista. Mentre la Rina, la novantatreenne proprietaria della trattoria in via Mura alle Grazie, dove Pertini era solito mangiare quando era a Genova, racconta della loro amicizia e di quella volta che era andata a trovarlo al Quirinale e alla domanda del segretario su dove farla sedere, Pertini aveva risposto: “La Rina la mettiamo dove si siedono i potenti”.

Il libro raccoglie le testimonianze di: Raimondo Ricci; Luca Borzani; Giuseppe Pericu; Alessandro Repetto; Sandro Biasotti; Fulvio Cerofolini; Rino Di Stefano; Teresa Tacchella; Mario Oppedisano; Rinaldo Magnani; Mauro Boccaccio; Rina Traverso; Silvio Ferrari; Edoardo Guglielmino; Giordano Bruschi; Carlo Russo; Franco Manzitti; Clara Rubbi; Dino Cofrancesco; Alberto Jacometti.