Benvenuto in Frilli Editori

"IL CONTO DA PAGARE" di Maria Teresa Valle

E-mail Stampa PDF

 

pagg. 220 coll. I Tascabili Noir € 9,90

ACQUISTA QUESTO TITOLO ADESSO CON SCONTO -15% + 1 LIBRO OMAGGIO

CLICCA SU: IL CONTO DA PAGARE


Maria Viani, mentre passa le vacanze nel piccolo paese sull'Appennino, con il marito Francesco, il cane Lampo, la gatta Birba e una famiglia di cinciallegre, si trova catapultata nella crisi sentimentale della sorella Anna. A turbarla ulteriormente è la scoperta del cadavere del nuovo compagno della sorella, ucciso con una modalità che somiglia a una vera e propria esecuzione. Un delitto inspiegabile che la porta a indagare nella Genova degli anni '70 scossa dalle azioni del terrorismo. Maria rivive l'atmosfera di quegli anni di piombo ricostruendo gli avvenimenti del passato e giungendo alla logica soluzione del caso.


Maria Teresa Valle, nata a Varazze (SV), risiede attualmente a Genova. Sposata, ha due figli e due splendidi nipoti. Laureata in Scienze Biologiche ha lavorato per molti anni in qualità di Dirigente Biologa all’Ospedale San Martino di Genova. Fin da bambina ha amato la lettura e la scrittura. Per i Fratelli Frilli Editori ha pubblicato: La morte torna a settembre nel 2008, Le tracce del lupo nel 2009, Le trame della seta. Delitti al tempo di Andrea Doria nel 2010, L’eredità di zia Evelina. Delitti nelle Langhe nel 2012. I primi due sono stati pubblicati anche in edizione economica per la collana “Liguria in Giallo”, il terzo per la collana "Super pocket in giallo" e distribuiti con il quotidiano “il Secolo XIX”. Ha pubblicato inoltre svariati racconti in molteantologie.

 

 

 

 

"TRE TRIFOLE PER REBAUDENGO" di Cristina Rava (IV EDIZIONE)

E-mail Stampa PDF

pagg. 176 coll. I Tascabili Noir € 9,90

Isbn 9788875638221

ACQUISTA QUESTO TITOLO ADESSO CON SCONTO -15% + 1 LIBRO OMAGGIO

CLICCA SU: TRE TRIFOLE PER REBAUDENGO

 

Il libro: È autunno, momento magico di silenzi, di foglie dorate e di funghi e il commissario Bartolomeo Rebaudengo passeggia nei boschi di Ceva. Ma la tranquillità dura poco, subito funestata da un delitto atroce, quasi un rituale che rimanda a un fatto di cronaca nera vecchio di dieci anni. Lo scenario è una bella villa sulla collina di Alassio, tra palme, eucalipti e profumo di mareggiate invernali. Nel frattempo gli uomini del commissariato indagano anche su una vicenda poco chiara che si svolge all’interno di una sfarzosa galleria d’arte e antiquariato appena inaugurata. In uno di quei momenti grigi, durante le indagini, quando la soluzione sembra lontana e si avverte il peso della lentezza, un amico va a trovare Bartolomeo nel suo ufficio e lo aiuta a ritrovare la pista, come sa fare un buon cane da tartufi.

"UNA STORIA NELLA STORIA" di Gilberto Salmoni

E-mail Stampa PDF

pagg. 216 coll. Tascabili Saggistica/Biografie € 11,50

Isbn 978-88-7563-820-7

ACQUISTA QUESTO TITOLO ADESSO CON SCONTO -15% + 1 LIBRO OMAGGIO

CLICCA SU: UNA STORIA NELLA STORIA


“[A Buchenwald] sentivi di essere vicino a uomini di alto livello, non con riferimento al ruolo che avevano avuto, ma per come si comportavano: erano persone come te. Il ruolo di prima era cancellato e sentivi una vicinanza che ti dava una forte carica. Lo vedo adesso. Allora non lo percepivo. Sentivo che eravamo legati allo stesso destino, che avevamo lo stesso nemico e cercavamo di fare il possibile per aiutarci”. Queste riflessioni di Gilberto Salmoni scorrono sotterranee lungo tutto il racconto della sua esperienza di internamento a Fossoli e Buchenwald, rievocata con la freschezza e l’immediatezza dello sguardo del ragazzo di allora e filtrate dall’esperienza di oggi. Nel testo prendono vita episodi di un passato lontano, affiorano volti di persone care e di sconosciuti, risuonano frammenti di dialogo evocati dalla parola fluida e precisa dell’autore, in un testo dove tutto, anche l’appendice documentaria, vuole testimoniare la grande tensione verso ideali di giustizia, libertà e uguaglianza che avrebbero dovuto animare la nuova società uscita dalla guerra.

 

Gilberto Salmoni (Genova 1928), laureato in ingegneria e in psicologia, ha lavorato, in momenti successivi, in entrambi i settori. Internato a quindici anni con la famiglia a Fossoli, deportato a Buchenwald col fratello maggiore, è oggi presidente della sezione di Genova dell’ANED (Associazione ex deportati politici e razziali) e svolge attività di testimonianza nelle scuole. Sull’esperienza della deportazione ha pubblicato: I fratelli hanno ucciso i fratelli in Una gioventù offesa. Ebrei genovesi ricordano, a cura di Chiara Bricarelli, Giuntina 1995, riproposto col titolo Buchenwald a 16 anni in Una traccia di riso sul sentiero. Singoli piccoli ricordi 1943-1945, a cura di Saverio Tutino, Editrice Consumatori, Galeata (Imola), 1996 ed infine la riflessione Coerenza e coraggio. Italiani in guerra, con prefazione di Marco Doria, Fratelli Frilli Editori, Genova, 2005.

La Curatrice, Anna Maria Ori, è nata a Carpi (Mo) il 20 aprile 1942. Dopo aver insegnato italiano e storia nella scuola media superiore, si è dedicata alla ricerca e alla didattica della storia, collaborando, tra l’altro, con il Comune di Carpi, l’Istituto Storico di Modena e in particolare con la Fondazione ex-campo Fossoli, per la quale ha pubblicato, tra l’altro, Il Campo di Fossoli. Da campo di prigionia e deportazione a luogo di memoria, APM, Carpi, 2004 e Uomini nomi memoria. Fossoli 12 luglio 1944, APM, Carpi, 2004 (con Carla Bianchi e Metella Montanari). Collabora con gli Istituti culturali di Carpi con laboratori di storia locale per le scuole e per adulti, curando la pubblicazione dei lavori prodotti. Dal 2006 ha assunto la direzione editoriale della Collana di Studi Storici economici e sociali della Fondazione Cassa di Risparmio di Carpi, pubblicando sette volumi di ricerca e approfondimento della storia locale, in cui, oltre a vari contributi personali, ha coordinato i lavori di una settantina di studiosi e ricercatori. Nel 2011 ha collaborato con Graziano Malagoli alla stesura del Dizionario del dialetto carpigiano, introduzione di Fabio Foresti, Mc Offset, Modena.

"TRAPPOLA A PORTA NUOVA" di Rocco Ballacchino

E-mail Stampa PDF

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

pagg. 195 coll. I Tascabili Noir € 9,90

Isbn 9788875638214

ACQUISTA QUESTO TITOLO ADESSO CON SCONTO -15% + 1 LIBRO OMAGGIO

CLICCA SU: TRAPPOLA A PORTA NUOVA

 

Il libro: Daniele Bagli, un impiegato dalla piatta quotidianità, vorrebbe vivere un “giorno perfetto” incontrando una misteriosa ragazza, conosciuta su Facebook, di cui non ha mai visto nemmeno una foto. Affascinato però dalle sue parole è rimasto impigliato in quella rete virtuale che sta per assumere le fattezze della realtà. La stazione di Porta Nuova dovrebbe ospitare il loro primo appuntamento ma Bambi, è quello il suo pseudonimo, non scenderà mai da quel treno in arrivo sul binario 13. Quando poi il protagonista scoprirà il tragico destino di quella donna inizierà a confrontarsi con i suoi assillanti sensi di colpa e con la sensazione, che si tramuterà poi in certezza, di essere vittima di una impietosa trappola che prevede la sua incriminazione per quel delitto. In una torrida Torino, emotivamente sconvolta da quell’evento, inizierà infatti una caccia all’uomo in cui Daniele, braccato dalle forze dell’ordine, si muoverà alla ricerca di una spiegazione, di una possibilità di salvezza ma, soprattutto, di un nemico verso cui indirizzare tutta la propria rabbia.

Pagina 28 di 32